Slide 1
Slide 2
Slide 2

Corso RSPP

OBIETTIVI DEL CORSO

Il corso RSPP (valido anche per gli ASPP per i moduli A e B) è obbligatorio per tutti i coloro che sono stati designati come Responsabili del Servizio di Prevenzione e Protezione RSPP, ottempera quanto disposto dall'art. 32 del D. Lgs. 81/2008 e dall'Accordo Stato - Regioni 07 luglio 2016, ed è finalizzato all'acquisizione, conoscenza e comprensione della Legislazione vigente in materia di Sicurezza e Salute sui luoghi di lavoro.
Il corso RSPP ha come obiettivo.

  • acquisire elementi di conoscenza relativi alla normativa generale e specifica in tema di igiene e sicurezza del lavoro, sui criteri e strumenti per la ricerca delle leggi e norme tecniche riferite a problemi specifici;
  • acquisire elementi di conoscenza relativi ai vari soggetti del sistema di prevenzione aziendali, ai loro compiti, alle loro responsabilità e alle funzioni svolte dai vari Enti preposti alla tutela della salute dei lavoratori;
  • acquisire elementi di conoscenza in particolar modo per gli aspetti normativi, relativi ai rischi e ai danni da lavoro, alle misure di prevenzione per eliminarli o ridurli, ai criteri metodologici per la valutazione dei rischi, ai contenuti del documento di valutazione dei rischi, alla gestione delle emergenze;
  • acquisire elementi di conoscenza relativi alle modalità con cui organizzare e gestire un sistema di prevenzione aziendale.

DURATA

Formazione RSPP:

  • 28 ore Modulo A (Valido anche per ASPP)
  • 48 ore Modulo B comune a tutti i macrosettori produttivi (Valido anche per ASPP)
  • 24 ore Modulo C

DESTINATARI

Il corso è rivolto agli RSPP e ASPP (per quest’ultimi sono necessari solo Modulo A e B) di nuova designazione.

Titolo di studio minimo richiesto: diploma di scuola media superiore.

CALENDARIO SESSIONI IN AULA

Tipologia Validità Ore
Corso RSPP - Moduolo A Permanente 28 Contattaci

Tipologia Validità Ore
Corso RSPP - Modulo B comune 5 anni 48 Contattaci

Tipologia Validità Ore
Corso RSPP - Modulo C Permanente 24 Contattaci

COME ISCRIVERSI AI NOSTRI CORSI

Contattaci per ricevere informazioni sulle modalità di iscrizioni al corso: tel: 081414555 mail: sicurezza@medasservice.it

CONTESTO NORMATIVO

D.lgs. 9 aprile 2008, n. 81 “Attuazione dell'articolo 1 della legge 3 agosto 2007, n. 123, in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro”.

Accordo Stato Regioni del 07 luglio 2016

PROGRAMMA

MODULO A

  • l’approccio alla prevenzione nel D.Lgs. 81/2008;
  • il sistema di vigilanza e assistenza;
  • il sistema istituzionale della prevenzione;
  • il sistema legislativo: esame delle normative di riferimento.

MODULO B (comune a tutti i macrosettori produttivi)

  • Approfondimento sulla valutazione dei rischi, sulle tecniche e metodologie di valutazione dei rischi
  • La valutazione dei rischi: principi e metodologia
  • Come elaborare il documento di valutazione dei rischi
  • Norme e tecniche per la valutazione dei rischi: UNI ISO 31000, UNI EN ISO 12100-1 e UIN ISO/TR 14121-2
  • Ambienti e luoghi di lavoro: caratteristiche, microclima, illuminazione.
  • L’Allegato IV del D. Lgs. 81/08
  •  L'ergonomia del posto di lavoro
  • La movimentazione manuale dei carichi: i rischi connessi con una delle attività più diffuse negli ambienti di lavoro
  • Il D.Lgs. 81/08 e la movimentazione manuale dei carichi:
  • Introduzione alle norme della serie UNI ISO 11228-1-2-3 sulla valutazione del rischio da movimentazione manuale dei carichi (MMC)
  • Rischio incendio: come valutarlo e determinare le misure di sicurezza
  • Panoramica sulla normativa antincendio
  • Il rischio esplosione: cenni sulla classificazione delle aree
  • La valutazione del rischio esplosione e l’identificazione delle misure di sicurezza
  • Le direttive ATEX
  • Rischi infortunistici connessi con le attrezzature e le macchine
  • Il rischio elettrico
  • Gli impianti elettrici: caratteristiche e modalità di verifica e manutenzione
  • Il rischio da scariche atmosferiche (rischio fulminazione)
  • Il rischio chimico
  • Il rischio cancerogeno
  • Il rischio amianto
  • Il rischio da agenti biologici
  • Il rischio da radiazioni ottiche artificiali e il D.Lgs. 81/08
  • I DPI e le loro caratteristiche tecniche
  • Rischio rumore e rischio vibrazioni e il D.Lgs. 81/08 e norme tecniche di riferimento per la valutazione e l’individuazione delle misure di sicurezza
  • Il rischio da campi elettromagnetici e il D.Lgs. 81/08: i livelli di esposizione e gli obblighi previsti
  • La movimentazione delle merci: mezzi di trasporto, apparecchi di sollevamento e attrezzature per trasporto merci
  • Rischio connesso con le attività su strada
  • La gestione dei rifiuti
  • Rischi connessi con l'assunzione di sostanze stupefacenti, psicotrope ed alcool
  • Introduzione all'organizzazione dei processi produttivi ed ai rischi connessi con l'organizzazione del lavoro
  • La gestione della manutenzione degli impianti, delle attrezzature e degli ambienti di lavoro
  • I lavori in appalto e i rischi interferenti: DUVRI
  • Il rischio COVID19 in azienda: come affrontare la pandemia da coronavirus SARS-CoV-2
  • I lavori ad alto rischio: come valutarne il rischio e gestire le attività con alta magnitudo di danno
  • I lavori in quota e D.Lgs. 81/08
  • Le procedure per effettuare lavori in quota in sicurezza: linee guida di riferimento
  • Lavori in ambienti confinati: le linee guida di riferimento per la sicurezza
  • Il D.P.R. 177/11 sulla qualificazione delle imprese operanti in ambienti confinati
  • Come certificare i requisiti delle imprese operanti in ambienti confinati
  • Le attrezzature munite di videoterminale
  • Il rischio da stress lavoro correlato
  • Fenomeni di mobbing e burn out

MODULO C

  • La valutazione del rischio come:
    - processo di pianificazione della prevenzione
    - conoscenza del sistema di organizzazione aziendale come base per l’individuazione e l’analisi dei rischi
    - elaborazione di metodi per il controllo della efficacia ed efficienza nel tempo dei provvedimenti di sicurezza presi.
  • Organizzazione e gestione integrata delle attività tecnico-amministrative (capitolati, percorsi amministrativi, aspetti economici)
  • Il sistema di gestione della sicurezza: linee guida UNI-INAIL, integrazione e e confronto con norme e standard (OSHAS 18001, ISO, ecc.)
  • Il processo del miglioramento continuo
  • Il sistema delle relazioni e della comunicazione
  • Il sistema delle relazioni: RLS, Medico competente, lavoratori, datore di lavoro, enti pubblici, fornitori, lavoratori autonomi, appaltatori, ecc..
  • Gestione della comunicazione nelle diverse situazioni di lavoro
  • Metodi, tecniche e strumenti della comunicazione
  • Gestione degli incontri di lavoro e della riunione periodica
  • Negoziazione e gestione delle relazioni sindacali

Alcuni dei nostri clienti

News ed approfondimenti